NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per saperne di piu'

Approvo

La magia del flauto

"Presso tutti i Popoli naturali il flauto è sempre stato ritenuto un oggetto sacro poiché considerato un tramite tra la dimensione dell'anima e la Natura. La sua voce è quella del vento che scuote le fronde addormentate e sgombra il cielo dalle nuvole per mostrare il fulgore del sole. Rappresenta la voce invisibile dell'immaterialità del Vuoto che canta la bellezza dell’esistenza. La sua melodia imita il guizzo del fuoco, è l'acqua che si increspa nei fiumi e nei laghi, è la forza del vento che scuote l'erba dei prati e le foreste che si ergono dalla terra. Il suo suono si fonde con l’aria sino a giungere ad unirsi alle stelle. Ha la capacità di evocare la sacralità del silenzio e induce a un contatto con l’essenza invisibile e immateriale dello Shan, la Natura nella sua trascendenza mistica. Un’esperienza che secondo i druidi è in grado di risvegliare il Potere spirituale nell'individuo e di portare alla conoscenza del mitico Graal."

 

La musica del Vuoto dell'antico druidismo

La Musica del Vuoto, "Nah-sinnar" secondo l’antica lingua dello sciamanesimo druidico, è oggi riproposta da Giancarlo Barbadoro secondo gli insegnamenti ricevuti dalla comunità druidica di Paimpont, nella Foresta di Brocéliande in Bretagna, e viene interpretata con il flauto e le tastiere.
La Nah-sinnar è la musica per meditazione dell’antico druidismo europeo, intimamente legata al concetto di “Shan”.
"Shan" è l'antico nome che i druidi davano alla Natura, intesa come l'esistenza nel suo aspetto reale e immateriale, depositaria di un grande mistero cosmico. Un archetipo esperienziale, comune per tutti i Popoli naturali, che vuol significare conoscenza, evoluzione, benessere e spiritualità, al di là di qualsiasi dogmatismo.
Un archetipo che si fonda sull'esperienza del Silenzio, la dimensione in cui la Natura si rivela nel suo reale aspetto. In questa dimensione è possibile partecipare all'armonia e alla conoscenza che essa è in grado di sollecitare.
In tutte le tradizioni dei Popoli naturali esiste un percorso mistico basato sul Silenzio che, per poterne sviluppare le potenzialità più segrete, viene attuato attraverso l'esperienza della meditazione, intesa come un modo di essere, un atteggiamento ecospirituale di equilibrio interiore dell'individuo che sviluppa una relazione armonica e creativa con la Natura.
Presso gli antichi druidi, la meditazione comportava l'uso di una particolare musica, la Nah-sinnar, che costituiva uno strumento catalizzatore in grado di guidare a una facile esperienza di benessere e di conoscenza interiore.

 

Gli album di Giancarlo Barbadoro

* Il Nuovo Album *
SHAMAN AND THE RIVER
Giancarlo Barbadoro

L'antica musica parla al profondo tacitando ossa e pensieri per ricordargli il Mistero. Guida lo sciamano nel suo viaggio mostrandogli il cammino che porta al centro del tutto. L'invisibile centro di una Medicine wheel. Che nessun occhio può vedere ma che dà forma alla sua sostanza.
Lo sciamano giunge al centro. Sulla soglia del Vuoto. Si immerge nel suo mistico Mistero. La Pace. La Visione sui suoi bisogni sono il premio per il suo viaggio. È alla fonte della vita nella luce abbagliante dell'eterno giorno. Poi il suono lo richiama al mondo e lo sciamano riprende confortato e appagato il suo cammino lungo il tortuoso fiume che lo attende.

THE GREEN PATH
Giancarlo Barbadoro & LabGraal

Il flauto di Giancarlo Barbadoro racconta una storia: la storia di un viandante che cerca la libertà e la trova nel contatto con la Natura, verso l’immaterialità del Vuoto.
“The Green Path” rappresenta il sentiero che si inoltra nel mistero dell'esistenza e le tappe che si trovano sul percorso. Dall'eccezionalità della nascita all'ignoto della morte, in una parentesi vissuta nel mistero, la cui immanenza permea tutta l'esistenza.
È il percorso del meditante che sul tracciato dell'archetipo naturale dell'evoluzione sviluppa, in postura o nella danza, il viaggio che lo porta dall'ordinarietà quotidiana alla Visione interiore.

SHAN THE MEDITATION
Giancarlo Barbadoro

L’antico druidismo riteneva che l’origine dell’universo fosse stata determinata da un Suono primordiale prodotto dall’urlo del drago ancestrale quale suo primo atto di esistenza. Un suono che nella sua estensione vibratoria avrebbe poi creato lo spazio e il tempo e dato origine alla materia e alla vita attraverso le increspature delle sue ridondanze ondulatorie, sviluppate nell’infinito dell’esistenza. La musica dei druidi e degli sciamani ha radici nel mito, una musica antica dalle proprietà particolari che portano a intuizioni poetiche sul mistero del cosmo. Giancarlo Barbadoro riscopre con strumenti moderni le antiche sonorità della Musica del Vuoto, la Nah-sinnar, una musica che può essere considerata un elemento catalizzatore nella pratica della meditazione, facilitandone l’approccio e permettendo di realizzare facilmente una condizione di Bien-être.

THE SECRET WAY
Broceliande
(Giancarlo Barbadoro & Luca Colarelli)

La magica foresta di Brocéliande nell'incontro tra il flauto e l'arpa


 

DREAMTIME
Broceliande
(Giancarlo Barbadoro & Luca Colarelli)

Il flauto di Giancarlo Barbadoro e l'arpa di Luca Colarelli in un percorso intimista, dal mondo celtico alle magie aborigene

 

THE SPIRIT OF THE EARTH
Katchina
(Giancarlo Barbadoro & Rosalba Nattero)

Giancarlo Barbadoro e Rosalba Nattero esprimono la loro esperienza musicale vissuta presso i Navajo dell'Arizona

 

DEEP MATCHKA
Giancarlo Barbadoro


Dalle sonorità arcaiche dell'antico sciamanesimo Giancarlo Barbadoro traccia un sentiero musicale per una esperienza di danza sacra

 

     

IN THE LIGHT
OF ANDROMEDA
Giancarlo Barbadoro

Esperienze di Nah-sinnar, la "Musica del Vuoto" dell'antico druidismo, per un laboratorio personale sulla meditazione

DREAMING
OF A NEW EARTH
Giancarlo Barbadoro

Intuizioni per una Nuova Terra e per un contatto intimo con Gaia, il nostro pianeta

IN THE HEART
OF THE CRYSTAL
Giancarlo Barbadoro

La Musica del Vuoto è intimamente legata ai cristalli, i doni di Madre Terra, e ai loro poteri segreti

ENCOUNTER
WITH MAT
Giancarlo Barbadoro

Musica per meditazione per rispondere al richiamo del Trascendente

 

 

 

 

Gli album con il LabGraal

www.triskeledition.com       www.labgraal.org


Web credits  
© Giancarlo Barbadoro